17 Luglio 2021

Lavori in corso per gli staff tecnici e direttivi del mondo del CGB

di Marcello Milazzo

Cominciano ad affluire rumors, indiscrezioni e notizie, riguardo le nuove composizioni degli organigrammi societari e degli staff tecnici, delle società e delle squadre di calcio giovanile, in previsione dell’inizio dell’attività della stagione 2021/22, sia in ambito dilettantistico, che vedrà la disputa dei tornei Under sia regionali che provinciali, sia in quello professionistico, dove il Potenza, militando in serie C, disputerà anche i tornei Under Nazionali.

Michele Falasca e Pasquale Arleo, sugli spalti durante un match

E partiamo proprio dalla società rossoblu, che dopo l’uscita di Maurizio Fontana dalla società, e la conferma della collaborazione tra Falasca e la Lykos, per l’allestimento degli organici del settore giovanile, ha comunque inaugurato l’estate, con significative novità nell’ambito dello staff tecnico. Dopo il ritorno di Pasquale Arleo, come DT del settore giovanile difatti, è di pochi giorni la notizia, ancora non ufficializzata, della rottura del rapporto fidelizzato con Mister Cirone, con il nuovo incarico alla guida della squadra Primavera 3, affidato ad Innocenzo Natiello.

Per il resto stanno andando a buon regime, in anticipo rispetto alla passata stagione, i raduni ed i provini, per l’allestimento delle nuove rose U17 ed U15, in cui dovrebbero essere confermati come allenatori, rispettivamente Astudillo e Postiglione. Per l’Under 17, si partirà nuovamente con un organico formato al 50%, con gli ex fascia B dello scorso campionato, una buona parte utilizzati già come titolari, vedi Iacovino, Saggese, Caputo, Fucci, Lentini, Sisinni, Romano, ecc., a cui saranno aggiunti i nuovi selezionati 2005 della stagione, ed i 2006 di derivazione U 15.

I tecnici Summa ed Uva, alla fine di un match Under Nazionali del Picerno

Nell’ambito dilettantistico, qualche novità in uscita ed in entrata arriva dall’Asso Potenza, che ormai ogni estate ravviva con news continue. Fermo restando difatti, il rapporto già nato nelle scorsa stagione con la Virtus Avigliano, per poter programmare l’agonistica (tornei under regionali con squadre a classi d’età alterne), la bomba dell’estate in entrata, è quella del rientro nel sodalizio tra i ranghi degli U 17 Regionali di Mister Tonino Summa, dopo la fine della sua esperienza con l’Az Picerno.

All’enorme arricchimento di potenziale, per il ritorno del plurivincitore di titoli regionali, che pone a candidata scudetto, almeno una delle squadre dell’asse Asso/Avigliano, e con il rientro con gli Under 15 di Mimmo Uva, anch’egli ex Mister del Picerno (U 15 nella stagione Pro 2019/20), si rilevano comunque anche movimenti in uscita, visto che in questo primo scorcio di stagione, si sono defilati dai ranghi, il Coordinatore dell’attività agonistica Rocco Coviello, ed il Responsabile delle categorie pre-agonistiche, Domenico Di Lascio.

Sempre a Potenza, sul fronte Lykos, se da un lato si continua a lavorare, per un progetto mirante ad un filo conduttore con il Potenza ed il mondo professionistico, dall’altro anche nel puro settore dilettantistico, non mancano le novità rilevanti in questo primo scorcio di stagione. Si è difatti consolidato anche il progetto sinergico con il Beato Bonaventura, ed anche in questo caso, in primis per l’agonistica legherà (a fasce d’età alterne), le due società nella disputa dei campionati regionali.

Riguardo i tecnici, in ambito Lykos, si scinderà sul campo il binomio Scarfone/Russo, e mentre il primo resterà alla guida della squadra Under 17, il Mister e Direttore Tecnico tolvese, oltre ad occuparsi come sempre della formazione di base, prenderà il timone dei classe 2008, la categoria assai promettente, che già quest’anno allenata da Mario Orazietti, ha staccato il pass per le fasi finali nazionali del campionato Esordienti Fair Play d’Elite, che si disputeranno con deroga, a partire dal mese di Settembre.

Francesco Stasolla, allenatore degli U 17 dell’Invicta Matera

Non scevro di novità anche il versante materano, dove in ambito Invicta, lo staff dirigenziale ormai fidelizzato da anni, sta mettendo a segno nuovi trasferimenti eccellenti, dalle classi 2005 a quelle 2007, in club professionistici del Centro Nord, seguendo la tradizione, che vede le emergenze materane ogni anno, ben figurare in società di ranghi maggiori. Nell’ambito dello staff tecnico invece, l’unica variazione, dovrebbe essere l’incarico a Calabrese con l’Under 15 di fascia A (seguirebbe i 2007 nel Matheola), con Pavone all’U 15 Invicta e Stasolla nell’U17 Invicta.

Da Rionero, ancora un nulla di fatto sul fronte giudiziario per l’Hellas Vulture, dove si attende ancora il verdetto sulle querelle, che disporrà il probabile reintegro dei dirigenti societari Di Carlo e Pietropinto (quest’ultimo anche allenatore della squadra Under 17 nelle stagioni passate). L’attuale direttivo societario comunque, continua ad operare a pieno regime e nell’ambito dello staff tecnico, i prescelti per concludere la precedente stagione agonistica (mini tornei Lnd), sono stati Monaco (che sollevò la Coppa Regione nel 2018/19) con l’U 17 e Stia con l’U 15.

Sulle rive melandrine dell’Az Picerno invece, oltre all’incarico di Giovanni Fusco (ex Potenza) come nuovo segretario sportivo della società, trapelano solo voci per adesso sulle scelte dello staff tecnico del settore giovanile. Una di queste vorrebbe la “promozione” dell’esperto e giovane Mister Lotito dalla guida dell’U 17 a quella della squadra Juniores Nazionale, in cui ritroverebbe parecchi ragazzi 2004, che aveva già in carico in quest’ultima stagione. Incerte però le eventuali nomine per condurre gli U 17 e gli U 15 Regionali, e si potrebbe assistere al ritorno di Mister Petrullo, in ambito agonistica.

Certo fa specie il libero girare di eccellenze lucane, ancora non in sella di squadre almeno d’ambito regionale, e tra questi infatti plurivincitori di titoli e coppe, come ad esempio Leo Albano, Luigi Cammarota, Sasà Santarsiero, Michele Fontana, Vito Albano, Giovanni Angelucci ed Antonio Di Senso, ma da qui alla fine dell’estate non ci meraviglieremmo di nuove e clamorose sorprese.

Da rilevare infine, il cambio di logo della società di Giovanni Iannella, che da Academy Picerno, si chiamerà Academy Policoro, ritornando a specchiare una maggior identificazione con il territorio dove ha sempre operato, pur non scindendo il rapporto di collaborazione con i melandrini, mentre su Potenza, si parla sempre più dell’ingresso di un nuovo soggetto del calcio giovanile lucano, diretto e sostenuto da note conoscenze e “vecchie volpi” dei settori giovanili del nostro territorio.

L’estate è lunga, ma se gli antipasti di stagione sono già questi, ne vedremo ancora sicuramente delle belle.

 

 

Lascia un commento