14 Giugno 2021

Trionfo Monopoli: 1-3 in casa Potenza e pass per le fasi finali

di Marcello Milazzo

Under 17 Lega Pro: Potenza – Monopoli 1-3

L’ingresso in campo delle due squadre U 17, e della terna arbitrale

Tolve si conferma terra di conquista per le squadre monopolitane, che anche lo scorso anno qui, in ambedue le competizioni giovanili, ovvero nell’Under 17 e nell’Under 15, piegarono con largo margine, le pari età del Potenza, che quando giocano su questo campo, sembrano avere sempre il braccino corto. E dire, che prima dell’atteso confronto del girone 8 di Lega Pro, nella categoria U 15, l’amichevole tra i lucani ed i pugliesi, s’era in modo benaugurale conclusa a reti inviolate.

Mister Biasi (ex tecnico U 15) ha portato il Monopoli Under 17 al successo del girone

Ma la squadra di Biasi, che aveva come unico imperativo di giornata, nel match di campionato U 17, di portare a casa i tre punti, che le avrebbero permesso di aggiudicarsi matematicamente, con una giornata di anticipo, il girone, e di guadagnare la qualificazione per i quarti di finale nazionali, ha fatto in pieno la sua parte, dettando i tempi del match, sin dai primi minuti di gioco, pur dovendo far fronte, alla prevedibile tensione, per oltre un’ora, faticando per sbloccare il risultato.

Il Potenza di Astudillo, dal suo canto, con la consueta rotazione di qualche elemento in organico, ha certamente venduta cara la pelle, puntando come sempre sulla quadratura del suo reparto di mediana, sebbene in questa partita odierna, il migliore dell’undici rossoblu, è comunque risultato il portiere classe 2005 Iacovino, autore di molti pregevoli interventi, che hanno permesso alla sua squadra di mantenere in bilico il risultato per buona parte dell’incontro.

E alla fine la pazienza nell’attendere il momento giusto, per i pugliesi, ha avuto la meglio sulla comprensibile frenesia del risultato a qualunque costo, ed è stato proprio un nuovo innesto dalla panchina, il n. 19 Demichele, a risultare determinante per sbloccare il match al 22′ della ripresa, con una vertiginosa accelerazione sul versante sinistro ed un preciso cross teso verso il fronte opposto, dove da due passi, l’accorrente Fanelli, non ha dovuto far altro che appoggiare in rete.

Da quel momento in poi difatti, la capolista biancoverde, si è definitivamente sciolta, e come suo costume, è venuto fuori il suo rilevante fondo atletico, costante di quasi tutti i suoi match di campionato, con la capacità di affondare i colpi, nelle seconde frazioni di gioco, dall’alto di un’affinatissima preparazione atletica, e di un gruppo mentalizzato all’obiettivo. E così di fatto, al minuto 32, il rigore comminato dopo l’atterramento dello scatenato Dimichele, e trasformato da Tataru, metteva in cassaforte la vittoria pugliese.

L’undici dell’Under 17 Monopoli, schierato nel primo tempo

Sul piano squisitamente tattico, il tecnico della squadra ospite, Domenico Biasi aveva approntato dal primo minuto, il suo classico 4-2-3-1, in cui ruotano spesso alcuni elementi della rosa, e rispetto alla partita infrasettimanale di Foggia, rientravano Fanelli e Morella sul fronte offensivo, al posto di Celefato e dello stesso Demichele. Confermati invece, al centro della difesa Andrisani e Cascella, e centrali di mediana Vallarelli e De Vietro, con il capocannoniere Sasanelli, alle spalle della prima punta Morella.

Guarino si appresta ad un cross dalla sinistra

Nel Potenza invece, Mister Astudillo riproponeva dal primo minuto, il modulo 4-3-3, variando solo i centrali difensivi, con l’esordio dal 1′ della coppia D’Aniello/Ferramosca, mentre il resto della formazione, riproponeva quella schierata nella ripresa della partita col Francavilla, con Rotunno e Guarino nel ruolo di ali, a fianco del centravanti Grimolizzi, e col collaudato centrocampo, che vedeva Romano, spalleggiato dalle mezzali Buchicchio e Genzano.

Uno scatto di Buchicchio sulla trequarti

La squadra di casa comunque, nonostante l’interesse di classifica fosse relegato alla sola corsa per la conquista di una terza piazza del girone, obiettivo del tutto simbolico, ha comunque giocato la sua partita con intensità,cercando di ribattere colpo su colpo, alle prevedibili folate offensive dell’avversaria, sfiorando finanche il vantaggio, a metà della prima frazione di gioco, con una doppia conclusione di Romano, all’altezza del dischetto, e deviazione provvidenziale di De Vietro.

Morisco (M) smista sull’accorrere di Cetani (P)

Ma come detto, sono stati i plastici voli del portiere Iacovino, a negare a più riprese, e per lungo tempo, il vantaggio alla squadra monopolitana, con tre prodigiosi interventi sotto la traversa, con cui ai minuti 13, 29 e 65, ha letteralmente salvato la sua porta, dalle rispettive conclusioni di Morisco, Morella e Tataru, che avevano fatto gridare al gol, la panchina ed il pubblico pugliese accorso in massa alla trasferta in terra lucana.

De Vietro, già campione regionale con l’Invicta, e in ottima evidenza quest’anno nel Monopoli

Poi un sospiro di sollievo, dopo le due reti raccontate, che hanno spalancato le porte alla fase finale, alla capolista, ed all’85’ a suggellare definitivamente il trionfo degli ospiti, è persino un giocatore, proveniente dal campionato regionale lucano. Da un’intuizione di Sasanelli, con un perfetto lancio in verticale difatti, nasce la lunga fuga di De Vietro, che superato in velocità D’Aniello, entrato in area da posizione centrale, infila con un preciso rasoterra nell’angolo sinistro, il n. 1 lucano, uscitogli incontro.

Per i lucani rimane al minuto 89′ l’unica soddisfazione di andare in gol contro la vincitrice del raggruppamento, grazie alla specialità della casa di Buglione. Doppia punizione difatti, calciata dal vertice sinistro dell’area di rigore, la prima effimera, infilatasi sotto la traversa, ma annullata per una doppia espulsione decretata dall’arbitro nella convulsa mischia, a D’Aniello e Riefolo, e la seconda ripetendosi, stavolta con un rasoterra nell’angolo opposto, che supera Bellavista.

Esultanza del Monopoli, al raggiungimento dell’obiettivo passaggio del turno

Il resto della giornata, al triplice fischio di Marongiu, che sanciva l’1-3 finale, era meritata festa di Biasi e del suo splendido gruppo. Una squadra che ha comunque mostrato solidità nell’intero arco della competizione, grazie ad un gruppo coeso ed eterogeneo, che unisce doti di prestanza fisica, di dinamismo e di tecnica individuale, dando il meglio di se, nei momenti topici delle gare. E con due giocatori, come Sasanelli ed il 2005 Vallarelli, attenzionati anche nell’ambito del calcio di serie maggiori.

Adesso per il Monopoli, continuerà il sogno, sfidando le vincenti degli altri raggruppamenti, nella prossima fase ad eliminazioni dirette, che partirà da mercoledì 23 Giugno, mentre per la squadra potentina, rimane aperta la simbolica lotta per la conquista della terza piazza, con l’ultima partita da disputare, in casa del Bisceglie, e cercar di concludere così in bellezza, un campionato che comunque sia, ha saputo onorare fino in fondo.

Potenza – Monopoli 1-3 (0-0)

Potenza: 1 Iacovino, 2 Carbone (19 Fucci), 3 Discianni, 4 Genzano, 5 D’Aniello, 6 Ferramosca, 7 Rotunno (17 Sisinni), 8 Buchicchio, 9 Grimolizzi (20 Cetani), 10 Guarino (18 Caputo), 11 Romano (16 Buglione); Altri in panchina: 12 Rossi, 13 Lentini, 14 Saggese, 15 Misuriello; Allenatore: Mariano Astudillo

Monopoli: 1 Bellavista, 2 Riefolo, 3 Morisco, 4 De Vietro (15 Sorgente), 5 Andrisani, 6 Cascella, 7 Fanelli, 8 Vallarelli (18 Cattedra), 9 Morella (19 Demichele), 10 Sasanelli, 11 Tataru (20 Calefato); Altri in panchina: 12 Piarulli, 13 Cardile, 14 Graziano, 16 Pipoli, 17 Beniti; Allenatore: Domenico Biasi

Arbitro: Giampiero Marongiu sez. Potenza; Guardalinee: Nicola Rago e Angelo Macchia

Reti: al 67′ Fanelli (M), al 77′ Tataru (M) rig., all’85’ De Vietro (M), all’89’ Buglione (P)

Note: Cielo sereno e clima mite; Spettatori: circa 150; Ammoniti: De Vietro e Andrisani (M) e Carbone (P); Espulsi; Riefolo (M) e D’Aniello (P)

Lascia un commento