19 Febbraio 2021

Proposta slittamento classi 2004 negli Allievi della stagione 2021/22

Tiene banco in Toscana, una nuova proposta di salvaguardia della formazione del movimento giovanile dilettantistico, uno dei più danneggiati dall’incedere dell’emergenza pandemica, che ha colpito anche tutto lpo sport, dal lontano Marzo 2020. A formulare le sue ipotesi volte al recupero di preparazione calcistica delle fascie sotto i 18 anni, è stavolta Andrea Motroni, dirigente del settore giovanile del Capezzano Pianore.

Dopo la lettera inviata da Casella (vice Pres. del Moliterno) a Sibilia nei mesi scorsi, e la proposta lanciata nei giorni scorsi da Fiorini (ex Pres. dell’Aipac), è stato il turno adesso di Motroni, che ha caldeggiato con una formula assai dettagliata, il blocco delle annate agonistiche e formative delle giovanili dilettantistiche, con gli Under 18, che rientrerebbero anche nella stagione 2021/22 nella categoria Allievi, e gli Under 19, ovvero le Juniores, che comprenderebbero solo l’annata di classe 2003.

Ciò comporterebbe quindi, lo slittamento almeno per i dilettanti, di tutte le annate delle categoria agonistiche e pre-agonistiche, con gli Allievi, a cui apparterrebbero nuovamente i classe 2004 e 2005, i Giovanissimi, con le classi 2006 e 2007, e gli Esordienti con quelle 2008 e 2009, e così a scendere anche nell’attività di base, in modo tale da recuperare l’annata e mezzo di assenza di formazione calcistica, che è incisa nella preparazione dei giovani e piccoli atleti.

Come nelle precedenti proposte comunque, anche questa riservata esclusivamente alle classi giovanili della Lnd, non sembra chiarire e risolvere con un piano comune, il problema dell’eventuale mancato allineamento, tra le categorie inerenti al mondo giovanile dilettantistico, e quelle del mondo giovanile professionistico, che anch’esse hanno subito uno stop, sebbene si apprestino probabilmente a ripartire, ed anch’esse quindi non hanno potuto offrire ai giovani, l’adeguato piano di formazione e preparazione.

Si attendono così, altre ulteriori proposte, che possano comprendere ed essere valide, per tutte le categorie del mondo giovanile nazionale, dilettantistiche e professionistiche, studiandone quindi, l’allineamento generale, e non creando due treni e velocità diverse, che ripartano nelle due leghe, nella prossima stagione 2021/22.

Ecco quindi, il link dell’intervista e della proposta di Motroni, sul sito web Toscana Gol.

Lascia un commento