2 Dicembre 2021

In area bianca o gialla “Green Pass base” per gli spogliatoi

di Marcello Milazzo

Dal prossimo 6 Dicembre, scatteranno le restrizioni previste dalle nuove norme anti Covid, vista l’introduzione del nuovo “Green Pass rafforzato“, che consentirà l’ingresso in alcuni ambienti, solamente alle persone vaccinate, o a quelle che sono guarite dal Covid. Le restrizioni maggiori, nell’ambito dello sport, nelle aree cosiddette bianche o gialle (la Basilicata è attualmente in zona bianca), riguarderanno in particolar modo, gli spettatori degli eventi sportivi.

Per quanto riguarda, coloro che praticano l’attività sportiva dilettantistica, all’aperto ci sarà la stretta per l’utilizzo degli spogliatoi, con l’obbligo del cosiddetto “Green Pass base” (che finora era richiesto solo negli impianti al coperto), ovvero la certificazione verde, prodotta con l’erogazione del vaccino (in tal caso se trascorsi sei mesi dalla seconda dose, però si dovrà provvedere con la terza, per mantenere valido il certificato), o con il test antigenico rapido o molecolare (48-72 ore prima dell’evento), o nei casi di guariti da Covid.

Una stretta maggiore naturalmente, rimane quella per gli impianti al coperto, in cui, per poter svolgere l’attività ed avere la possibilità di accesso ai relativi spogliatoi, dal 6 dicembre sarà richiesto per tutti, il Green Pass rafforzato, invalidando di fatto, per questo tipo di attività, il precedente Green Pass base. Chi quindi svolgerà attività di calcio a 5, ad esempio, dovrà essere regolarmente vaccinato, o comunque guarito recentemente dal Covid.

Cambia completamente invece lo scenario, per coloro che vorranno assistere agli eventi sportivi (o in genere ad ogni tipo di evento pubblico o privato). Gli spettatori di una gara sportiva difatti, al chiuso o all’aperto, dovranno munirsi dal prossimo 6 Dicembre, del Green Pass rafforzato, fermo restando che i Green Pass ancora non scaduti, ottenuti per seconda dose di vaccinazione, o per guarigione da Covid, rimarranno validi, fino alla loro scadenza dei termini. Non saranno più ammessi quindi, ad assistere alle partite o agli allenamenti, coloro che usufruivano del Green Pass, tramite l’effettuazione del tampone.

Nell’ambito inoltre, dell’attività sportiva consentita in zona arancione, cambiano anche qui le disposizioni, e per frequentare i centri sportivi, dal 6 Dicembre, lì ci sarà bisogno invece del Green Pass rafforzato, ovvero quindi in pratica, l’obbligo vaccinale (gli unici esenti rimarrebbero solo coloro che sono guariti dal Covid entro i sei mesi prima).

Un’altra novità infine, riguarderà in ambito dilettantistico, sulle modalità per la partecipazione alle eventuali fasi nazionali, di competizioni a carattere regionale (tipo ad esempio, le Fasi Nazionali dei campionati regionali U 17 ed U 15), in quel caso difatti, diventando le fasi finali di “preminente interesse nazionale”, le prescrizioni si andrebbero ad uniformare ai campionati nazionali, con richiesta specifica per tutti i partecipanti alle gare, di Green Pass rafforzato.

S’intendono comunque inoltre esenti, dalle nuove restrizioni varie da Green Pass (mentre per le altre indicazioni come mascherine, sanificazioni, ecc., le prescrizioni sono sempre in essere), i bambini sotto i dodici anni, almeno fino a quando non partirà anche per la fascia 5-12 anni, la regolare campagna vaccinale. Il nuovo aggiornamento degli attuali provvedimenti e/o restrizioni, sarà previsto per il prossimo 15 Gennaio 2022.

Ecco la copia del nuovo Protocollo, valevole per il calcio dilettantistico e giovanile pubblicato dalla Figc: CLICCA QUI 

Lascia un commento