15 Aprile 2019

Sport e Calcio Giovanile come leva del turismo in Basilicata

Lo sport e il calcio giovanile, in particolare, possono dare un contributo importante per lo sviluppo del turismo nella nostra regione: è il tema emerso nel corso della tavola rotonda organizzata dal Comitato Regionale della Lnd Basilicata, insieme ad Eni, dal titolo “Turismo sportivo, culturale e paesaggistico”.  L’evento, che si è tenuto oggi presso la sala convegni “Cecilia” di Tito (Pz), ha visto la partecipazione di diversi attori del mondo del turismo, dell’impresa e dello sport, e ha permesso di affrontare l’argomento da vari punti di vista: “Il nostro intento – ha affermato il presidente del CRB Piero Rinaldiè stato quello di promuovere una riflessione sulle potenzialità del calcio, in particolare quello giovanile e dello sport in generale, come volano per lo sviluppo di un turismo sportivo, culturale e paesaggistico nella nostra regione. Siamo convinti che le potenzialità per favorire una crescita economica, sociale e occupazionale su questo tema ci siano tutte, ma esse vanno evidenziate, strutturate e sfruttate. Per questo abbiamo voluto che al nostro appuntamento fossero presenti personalità sia del mondo dello sport, sia imprenditoriale che turistico. Noi abbiamo adottato provvedimenti e incentivi per favorire il calcio giovanile e ci facciamo promotori di questa sfida che, con il supporto di tutti, può essere vinta”. Nel corso della manifestazione è stato illustrato anche il regolamento per l’assegnazione di quaranta borse di studio, riservate ad atleti dai 5 ai 17 anni, e di venti weekend in strutture ricettive della Basilicata dei quali dieci riservati alle atlete e altri dieci dedicati ad atleti diversamente abili.

“Eni ha scelto di prendere parte a questi importanti appuntamenti sportivi a supporto dei giovani e del territorio – ha commentato Walter Rizzi, Responsabile coordinamento Progetti Eni Val d’Agri – perché si riconosce nei valori dello sport, quali l’onestà e la trasparenza, l’impegno e il rispetto reciproco. Quei valori su cui si basa una squadra forte e coesa, che promuoviamo con forza ogni giorno, nella convinzione che insieme si possano raggiungere risultati eccellenti. Crediamo che lo sport possa rappresentare un linguaggio universale e un veicolo per valorizzare il territorio e accrescere il turismo di una regione che ha tanto da mostrare.”

Alla tavola rotonda hanno preso parte anche: Graziano Scavone, Sindaco del Comune di Tito, Leopoldo Desiderio, presidente Coni Basilicata, Fausto Demare, Presidente Confcommercio Potenza, Michele Tropiano, Presidente Federalberghi Provincia di Potenza, Vincenzo Tito, Referente Rete Turismo Italia Jonica,  Carlo Ottavio, Coordinatore S.G.S – Basilicata, Massimiliano Tangorra, Allenatore “Vinci con noi” Quarta Categoria e Christian Manfredini, Responsabile Tecnico area centro-sud dei Centri Federali Territoriali Figc.

Al termine dei lavori, i giovani atleti della categoria Esordienti, appartenenti ad alcune scuole calcio del territorio, sono scesi sul terreno di gioco del campo “Mancinelli” per svolgere alcune attività sportive dirette dai tecnici dei Centri Federali Territoriali della Figc. Alle società e ai più di 300 atleti intervenuti è stato consegnato, infine, uno zaino in ricordo dell’evento.

@Ufficio Stampa Lnd Basilicata

Lascia un commento