11 Febbraio 2019

Az Picerno passeggia con la Raf Vejanum e rimane in carreggiata

di Marcello Milazzo

Under 17 Regionali Basilicata: Az Picerno – Raf 9-0

Pepe (A) in lotta con Rocco (R) sulla trequarti

Con una Raf Vejanum molto indietro in classifica, arrivata con qualche defezione, e verso la fine del PT, anche in dieci per l’infortunio di Petrocelli, per l’Az Picerno, squadra ancora in lizza per la lotta al titolo degli Under 17 Regionali, è stato gioco facile, imporsi straripando, con nove reti, di cui la prima addirittura dopo meno di un minuto di gioco, e conquistare quei tre punti, che le consentono di rimanere a -5 lunghezze dalla capolista, considerando tra l’altro che giovedì 21, ci sarà proprio il recupero dell’atteso confronto contro l’Asso al Curcio.

Una partita quindi in cui la squadra di Marco Berterame, ha cercato di fare del suo meglio, per opporsi alle avanzate di Pepe, Sapienza e Grammatico, ed alle accelerazioni di Sessa, punto di riferimento avanzato e capocannoniere melandrino. Ma in casa viggianese, si paga in questa stagione, il ripescaggio avvenuto pochi giorni prima dell’inizio del campionato (dopo la rinuncia all’iscrizione di altre formazioni), che ha costretto la società Raf, ad allestire in breve tempo l’organico stagionale, non riuscendo a programmare più di tanto, con l’obiettivo quindi della salvezza, per quest’anno.

Contrasto in mediana tra Balasa e De Mare

La formazione di Pino Orazietti di contro, sembra veleggiare in uno smagliante stato di forma, al suo sesto risultato utile consecutivo (quattro vittorie e due pareggi), ed in vista tra l’altro di parecchi scontri diretti nelle prossime giornate, in quelle appunto (i testa a testa), che sembrano la specialità dell’undici melandrino, sempre al cento per cento, nelle partite che contano, ad eccezione del nettissimo ko ricevuto all’andata al Principe di Piemonte, in un match assai condizionato dalla giornata no del suo estremo difensore.

Sgroppata di De Mare inseguito da Luordo

Ma l’Az Picerno ritorna in forte ballottaggio, ben oltre dallo scontato altisonante punteggio della partita contro la Raf, visto che comunque l’organico in sua dotazione, si rivela di sicuro affidamento, oltre che nel fondamentale bomber Sessa, anche con la limata quadratura del reparto difensivo, e il sensibile progresso della mediana in termini di tenuta, impreziositasi con l’innesto di Luordo, che ne ha migliorato gli equilibri, sia in fase di possesso che in fase passiva.

Se a ciò si uniscono anche i miglioramenti a carattere “estetico” della manovra, rilevati nel corso delle ultime giornate, con la ricerca costante del pallino, si testimonia ulteriormente l’acquisizione di duttilità della squadra di Orazietti, che riesce più spesso ad alternare giocate di fioretto a quelle di spada, a seconda delle vicende di gioco, e degli avversari. Progressi evidenziati anche nella tenuta mentale dei ragazzi, che vanno maturando giornata dopo giornata, come insito negli organici a forti componenti di fascia B (sei undicesimi di classe 2003).

Plastico intervento di Lavieri tra i pali

Riguardo i moduli, a Picerno si opponevano il 3-4-1-2 di Orazietti, contro il 4-3-3 di Berterame. E mentre nell’Az, la mediana vedeva i campani Balasa e Luordo, affiancati ai lati da Sapienza e Grammatico, con Pepe alle spalle della coppia d’attacco, Sessa/De Biase, nell’ambito viggianese invece, il centrocampo formato da Pisano, De Santo e Rocco, veniva supportato, dai movimenti all’indietro delle due ali, Petrocelli e Lauletta V., con scarsi risultati però, visto l’esito del match.

Avanzata di Sessa inseguito da La Scaleia

Le reti della partita. Pronti via, e la squadra di casa trova il vantaggio, come già detto, ed è sempre Sessa con la specialità della casa: taglio in area palla al piede, da sinistra a destra, facendo fuori i suoi marcatori, e tiro secco in diagonale, ad insaccarsi nell’angolo lontano di sinistra, fuori dalla portata dell’incolpevole e bravo portiere viggianese Lavieri.

Al 7′ l’Az Picerno raddoppia, con spunto inziale del solito Sessa, che dalla lunetta fa partire un fendente, che Lavieri non riesce a bloccare, e sulla palla rimasta nei pressi dell’area piccola, piomba veloce l’esterno Grammatico, che prende il tempo al suo marcatore, ed infila a fil di palo sinistro, confermandosi il secondo realizzatore della squadra melandrina.

Il 3-0 realizzato al 37′ dal bomber Sessa

La terza rete al 37′, è una galoppata personale di Sessa, che prima soffia palla a Bochicchio, sulla trequarti sinistra, e poi s’invola verso la porta avversaria, ed appena entrato in area di rigore, sull’uscita di Lavieri, lo infila con un tocco preciso rasoterra, che s’insacca vicino al palo di destra. Al 40′ invece, per fallo subito da Pepe, l’arbitro decreta il calcio di rigore, che lo stesso Pepe trasforma, con un tiro diretto nell’angolo di sinistra.

Anche nella ripresa le reti continuano a susseguirsi, favorite tra l’altro dalla predetta inferiorità numerica sopraggiunta nella Raf Vejanum. Al 5′ difatti, ci pensa De Biase, a iscrivere il suo nome nel tabellino dei marcatori odierni, e ci riesce con una conclusione dal limite, che vede il pallone con traiettoria tesa, infilarsi nell’angolo destro della porta di Lavieri.

Grammatico (A) in anticipo di testa su De Santo (R)

Altre due realizzazioni poco prima del metà tempo. Al 15′ difatti, frutto di una bella e fitta trama tra Sessa, Zirpoli e Grammatico, è quest’ultimo a timbrare la sua doppietta personale, con la perentoria conclusione dai venti metri, che non lascia scampo al portiere viggianese. Poco dopo, al 16′, nuova scorazzata da sinistra a destra di Sessa, con precisa e perentoria conclusione in diagonale, per la terza segnatura personale (quota 28 reti stagionali).

No look di Balasa a centrocampo

Le ultime due reti della giornata, arrivano al 25′, frutto di un’incursione da destra in area di Balasa, ed una conclusione in diagonale, con la deviazione di La Scaleia, che spiazza definitivamente il suo portiere. Infine al 29′, quando su una nuova acceleraziome in area di Sessa, ed il tiro respinto dal portiere Lavieri, s’inserisce Zirpoli, che raccoglie all’altezza del dischetto, ed infila in rete il pallone del definitivo 9-0.

Pepe (A) marcato da De Santo (R)

Sulle prospettive della sua squadra, alle porte di un trittico di fuoco di confronti diretti, il tecnico Pino Orazietti, rimarca a fine partita, che l’atteggiamento e la tenuta mentale dei ragazzi, nei prossimi appuntamenti, sarà l’ago della bilancia, per poter capire dove potrà spingersi, ed a cosa potrà ambire nella stagione, il suo gruppo, costituito soprattutto dai fascia B. Dopo le belle e vincenti prove contro Avigliano e Murese quindi, saranno rispettivamente Real Metapontino, Asso Potenza e Invicta Matera, a testare fin dove potranno osare gli Allievi picernesi, in un campionato che vede comunque tutte ancora lì, a fronteggiarsi quasi alla pari.

La Scaleia (R) rinvia, sul sopraggiungere di Carella (A)

Mister Berterame invece, dal suo canto, sta cercando di trarre il massimo da un gruppo allestito in pochissimo tempo ad inizio stagione, e che comunque ha le carte perfettamente in regola per aspirare alla salvezza, con la corsa apparentemente a quattro, per tre posti salvezza (da evitare il 15° posto), contro l’Aevita, il Carpe Diem ed il Venusia. Il tecnico rimarca inoltre che se defezioni ed infortuni in campo, non si ci fossero messe pure a rendere più ardue, partite già difficili di sè, sarebbe sicuramente meglio. In condizioni normali difatti, come fu all’andata all’andata, la Raf Vejanum non è certo una squadra da passivo di nove reti, ma adesso occhio all’operazione salvezza, che rimane comunque l’obiettivo della stagione.

Az Picerno – Raf Vejanum 9-0 (4-0)

Az: 1 Criscio, 2 Piegari, 3 Eufemia, 4 Balasa, 5 Cecchetti, 6 Luordo, 7 Sessa, 8 De Biase, 9 Sapienza, 10 Pepe, 11 Grammatico; A disposizione: 13 Caivano, 14 Losasso R., 15 Tonto, 16 Zirpoli, 17 Giosa, 18 Carella, 19 Losasso S.. 20 Keshik

Raf: 1 Lavieri, 2 La Scaleia, 3 Bochicchio, 4 Pisano, 14 Lauletta A., 6 Bellitto, 7 Petrocelli, 8 De Santo, 9 De Mare, 10 Rocco, 11 Lauletta V.; A disposizione: 12 Pawloscki, 15 Corbisieri

Arbitro: Stefano Garramone sez. Potenza

Reti: al 1′ Sessa, al 7′ Grammatico, al 37′ Sessa, al 40′ Pepe rig., al 45′ De Biase, al 55′ Grammatico, al 56′ Sessa, al 65′ Balasa, al 69′ Zirpoli

Lascia un commento